Colección Martina Mobiliario Infantil

Collezione Martina

Finalmente possiamo mostrarvi le prime immagini della nostra “MARTINA”, la collezione basata sulla filosofia di MARIA MONTESSORI.

Abbiamo scelto il nome Martina perché, come il nome Maria, inzia con le lettere M-A-R e ci sembrava importante racchiudere parte del suo nome all’interno di questa nuova collezione. Il nome Martina deriva dal latino e viene associato alle donne attive e rivoluzionarie, alle donne che si interessano a tutto ció che hanno intorno e per le quali la conoscenza é la prima ragione di vita.

La filosofia montessoriana, nata circa 100 anni fa da Maria Montessori (1870 – 1952), consiste in un metodo educativo per l’epoca nuovo e completamente rivoluzionario basato sulla partecipazione attiva del bambino e sul rispetto. Maria Montessori per arrivare alla formulazione del suo metodo si basó non solo sui suoi personali studi di medicina, psicologia e antropologia, ma anche sull’osservazione reale dei bambini.

Maria Montessori, citando una delle sue frasi piú significative, diceva : “Il bambino è insieme una speranza e una promessa per l’umanità. […]

Non possiamo creare osservatori dicendo ai bambini: ‘Osservate!’ ma dando loro il potere e i mezzi per tale osservazione, e questi mezzi vengono acquistati attraverso l’educazione dei sensi. […]Quando i bambini stanno giocando la loro mente si isola dall’ambiente circostante e perde le indicazioni di tempo. In questi casi sperimenta la concentrazione, ma è grazie al materiale interessante e a chi ha saputo rispettare i suoi tempi che ne ha avuto la possibilità.[…]I bambini sono esseri umani ai quali si deve rispetto, superiori a noi a motivo della loro innocenza e delle maggiori possibilità del loro futuro.”

Per ricreare un ambiente montessoriano si deve stimolare l’auto-apprendimento per favorire la crescita cognitiva dei bambini e delle bambine. In questo contesto si sviluppano gli aspetti sociali, emozionali e intellettuali del bambino e le caratteristiche dell’ambiente stesso permettono a quest’ultimo di apprendere senza l’aiuto e la supervisione costante di un adulto. . Gli spazi sono luminosi e accoglienti  e vengono costruiti solo basandosi sul principio di semplicitá, bellezza e ordine.

La nostra collezione riprende per certi aspetti la filosofia montessoriana e aiuta il bambino a diventare indipendente iniziando dai piccoli gesti quotidiani; la maggior parte dei prodotti sono, infatti, “a misura di bambino”. 

 

I nostri mobili, come si puó vedere da questa fotografia, sono bassi e facilmente raggiungibili dai bambini che potranno in questo modo prendere i vestiti, i giocattoli e mettersi da soli a dormire nel proprio lettino, senza l’aiuto dei genitori.

La nostra collezione é diversa da quelle basate sul metodo Montessori che potrete incontrare sul mercato, perché il nostro intento é stato quello di attualizzare lo stile montessoriano, combinando il colore naturale del legno con i colori pastello per permettere al cliente di scegliere la combinazione piú adatta alle sue esigenze. Potrete scegliere tra 7 differenti colori: legno naturale, bianco, rosa pallido, azzurro, grigio, verde menta e nero.

Non tutta la collezione qui proposta ha come filo conduttore la filosofia montessoriana; ció che unisce tutti questi prodotti é la costruzione del prodotto a partire dal colore naturale del legno.

In questa foto potete vedere un esempio:

L’armadio, il lettino e la cassettiera presenti in questa foto sono piú alti di quelli propriamente montessoriani e si adattano meglio a quelle mamme che preferiscono un arredamento piú convenzionale, che si adatta al mercato attuale. Questa tipologia di lettino dispone inoltre del sistema co-sleeping per permettere al bambino di sentirsi piú sicuro accanto alla propria mamma.

 

 

 

 

 

 

In questa fotografia vi mostriamo la combinazione del colore verde menta con il colore naturale del legno. Non é fantastico?

Scrivi un commento per dirci cosa ne pensi!!!

 

Concludiamo con una delle frasi piú significative di Maria Montessori:

“Mai aiutare un bambino mentre sta svolgendo un compito nel quale sente di poter avere successo”.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *